[…] perché nella gente, nelle piante, nella terra, c’è sempre qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti.