Che sia quella della Croce, di San Simone o di Sant’Andrea, la fiera è sempre accolta a braccia aperta dalla maggior parte degli ovadesi e rappresenta uno dei pochi appuntamenti in grado di richiamare gente dai centro zona vicini, una delle manifestazioni più importanti della città per storia e partecipazione. La Fiera più grande chiude le porte dell’anno, oggi e domani, con un ricchissimo assortimento di idee natalizie per respirare con un po’ di anticipo la magia del periodo più bello dell’anno, la tradizione ovadese dice che nel weekend della Fiera di Sant’Andrea si accendono contemporaneamente le luci natalizie in vista del Natale.  Dall’abbigliamento alle creazioni dell’hobbismo, dall’antiquariato all’artigianato, passando dalle prelibatezze gastronomiche come il panino con porchetta e crauti, i torroni e le frittelle oltre che formaggi stagionati, salami di cinghiale e castagne.