Altra bella tradizione legata al Natale è il gioco della tombola capace di riunire intorno al tavolo grandi e piccini, nonni e nipoti, adolescenti e bambini, anziani e giovani genitori. Tutti accaniti e coinvolti in questo gioco tanto legato al giorno di Natale.
Ma siete veramente sicuri di sapere cos’è la tombola?

tombola

La tradizione di giocare a tombola la sera della vigilia di Natale o di Capodanno rimane salda e duratura. Cos’è la tombola? Per chi non lo sapesse è un gioco da tavolo, tipico dell’Italia meridionale, simile al Bingo. Tecnicamente è un gioco d’azzardo in quanto i partecipanti versano una somma per l’acquisto delle cartelle, denaro che viene ridistribuito attraverso premi ai vincitori. Tuttavia la quantità di somme impiegate e il contesto familiare e natalizio in cui di solito si svolge il gioco non lo rendono un gioco pericoloso ma piuttosto un momento di aggregazione e di divertimento per grandi e piccoli per allietare l’ attesa dello scoccare della mezzanotte.

Le regole sono semplici, un giocatore a turno, acquista il tabellone, composto da 6 cartelle virtuali, e contenente tutti i numeri da 1 a 90; il compito di tale giocatore sarà estrarre casualmente, da un sacchetto, i numeri della tombola. Gli altri giocatori possono acquistare un numero variabile di cartelle (tessere del gioco contenenti ognuna 15 numeri) e dovranno prestare attenzione ai numeri estratti: se il numero appena chiamato è contenuto in qualcuna delle cartelle acquistate allora si coprirà con del materiale a disposizione (in genere sono avanzi del cenone tipo gusci di frutta secca, o legumi secchi).

Tutto l’importo viene suddivisi in premi dall’importo crescente:

• ambo: due numeri estratti contenuti sulla propria cartella;
• terno: tre numeri;
• quaterna: quattro numeri;
• cinquina: cinque;
• tombolone: tutti i numeri della cartella.