Ci avviamo ormai a passo spedito – mancano due mesi – verso il tempo delle Elezioni Amministrative. Numerosi sono i Comuni interessati. E per presentarsi agli elettori devono approntare un programma che, in alcuni casi, diventa il libro dei sogni. Sempre meno sono i fondi a disposizione delle casse comunali, sempre meno i trasferimenti dallo Stato, sempre maggiore l’obbligo, quasi la costrizione, di ricorrere all’aumento dei tributi locali. Quindi va da sé che più di un cambio dei territori grazie a nuovi interventi, si potrà invece assistere ad mantenimento dell’esistente finché possibile. Che ne dite voi?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui