La primavera tarda ad innestare la marcia che più le è consona, così da poter girare a pieni giri ed offrire giornate come solo maggio sa fare. Maggio, si! Il mese delle giornate che si allungano progressivamente, il mese delle rose, il mese della Madonna. Oggi, si sapeva già per via delle previsioni meteo, le speranze che la giornata passasse senza pioggia erano ridotte al lumicino. Così è stato! E pensi già a domani, ti programmi la giornata, cosa vedere, cosa visitare. Magari incrociando le dita con l’augurio di una bella domenica. È un po’ come se ogni giorno ci fosse un cartello con su scritto: “DOMANI SARÀ BELLO”.
E tu ci speri…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui