Stamattina, guardando il calendario, ho visto che è la prima giornata delle rogazioni. Intanto, cosa sono?
Processione cristiana penitenziale di propiziazione per l’agricoltura, accompagnata dalla preghiera litanica e da apposita liturgia. Le rogazioni sono maggiori o minori. Le prime (litania maior) cadono il 25 aprile (senza nessuna connessione con la festa di S. Marco, che è posteriore) e sostituiscono nello scopo di propiziazione agricola, nella data e in parte nel tracciato, le pagane Robigalie. Le seconde (litania minor) cadono nei tre giorni avanti all’Ascensione e furono istituite in Gallia, circa il 470 da S. Mamerto vescovo di Vienne, in occasione di una calamità, ma sostituirono le Ambarvalie che la pietà del contadino romano conduceva per i campi a presidio della vegetazione. Dalla chiesa gallicana l’uso delle rogazioni passò nella liturgia romana al tempo del papa Leone III.

In campagna la processione avanza oggi per i campi, al canto delle litanie, trasportando reliquie e talora stazionando presso le chiese che sono sul suo passaggio. Un tempo, in tali giorni, era rigorosamente prescritto il digiuno.

Qualcuno di voi se le ricorda? Le ha mai viste? Da voi si fanno ancora?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui