Trippa regina

Tipico piatto contadino, la trippa a seconda delle ricette è un piatto che va bene nei freddi inverni ma debitamente allegerito è ottimo anche d’estate, tanto è che dalle nostre parti diventa il piatto principe di sagre campestri.

Considerato piatto povero perché fatto con lo stomaco dei bovini ( rotondino e centopelli), richiede solo un buon tempo di cottura e poi buon appetito con una spolverata di formaggio grana oppure no, quello… proprio a gusto personale

La ricetta:

Mettete in una casseruola ampia olio e burro , la cipolla, sedano carota, tagliate grossolanamente, aggiungete salvi e rosmarino, appena sono rosolate le verdure aggiungete la trippa tagliata a listarelle, un bicchiere di vino bianco, quando questo sarà sfumato aggiungete brodo in quantità (la cottura sarà di almeno un ora a fuoco dolce), aggiungete qualche cucchiaio di salsa di pomodoro, sale e pepe a fine cottura.

Per accompagnare degnamente un piatto della tradizione come la trippa è consigliabile un vino rosso fermo come un buon barbera.

3 Commenti

Rispondi a Storie di Territori Cancella la risposta

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui