Il Novese, nella seconda metà dell’800, era un territorio particolarmente legato alla produzione della seta: nel 1840 sono censite a Novi Ligure ben 67 filande per la produzione del filato “bianco di Novi”, la fibra tessile più pregiata d’Europa, quotata addirittura alla borsa merci di Londra. Esse impiegavano 3340 operaie, producendo quasi trecento quintali di seta grezza all’anno (un chilogrammo di questo prezioso filato costava circa settanta lire, quasi due mesi e mezzo di paga di un’operaia di filanda).

In occasione di Dolci Terre di Novi, filo conduttore di questo itinerario alla scoperta di Novi Ligure sarà proprio il “Filo di Seta

https://www.distrettonovese.it/seguendo-un-filo-di-seta-un-itinerario-alla-scoperta-dei-tesori-di-novi-ligure/?fbclid=IwAR0uWCstTS9STTk7GAsDO5feRuhJFw_IELSHQ_VmvpWG6Wzwlqb1_SwosJU

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui