Tra i prodotti tipici del Territorio mi piace citare l’amaretto di Gavi, che a differenza degli altri amaretti piemontesi subisce l’influenza della cultura ligure ed è morbido e asciutto, assolutamente non gommoso, con un accentuato sapore di mandorle, sia dolci che amare.

E’ un prodotto artigianale privo di conservanti, che dura circa 90 giorni se conservato in luogo fresco e asciutto, al riparo dall’aria. La forma tipica di questi amaretti, si ottiene “pizzicando” la punta del biscotto con le tre dita (indice, medio e pollice).

Sono tenerissimi, bianchi dentro e fuori, con sfumature di gusto che si dividono tra il dolce e l’amaro. L’imballaggio è manuale in sacchetti di plastica o carta politenata che non permettono il passaggio dell’aria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui