Da Vendersi, scendendo verso il letto dell’Albirola, si incontra a metà costa la villa S. Maria, frazione di Albera Ligure, con la chiesetta omonima. Già nominata nel 1523 e nel Sinodo di Mons. Settala del 1659 come oratorio dell’Assunzione della Beata Vergine Maria attualmente la chiesa è intitolata alla Beata Vergine della Neve.

Oratorio della Beata Vergine Maria della Neve (XVI Sec.) a Santa Maria
Oratorio della Beata Vergine Maria della Neve (XVI Sec.) a Santa Maria

Oggi si presenta in forme rinnovate nel XVIII sec. con le pareti in pietra profilate sulla facciata da lesene intonacate di bianco come i due cornicioni, uno rettilineo e l’altro lobato. Il campanile a vela è posto su un lato. Molto antica è la zona absidale dove la parte sud-ovest, in particolare, mostra aspetti costruttivi di tipo medioevale sia nello sviluppo volumetrico sia nell’uso della specchiatura.

Sotto la chiesa, degradante sul pendio, si snoda l’abitato di Santa Maria con case dai muri a vista o ad intonaco grezzo che in centro villa si affacciano su una corte interna dove sbocca un archivolto. Nella parte più bassa del borgo un altro bel gruppo di case in pietra attorno ad un’aia con ingressi rigorosamente al primo piano ai quali si accedeva tramite scale e ballatoi, mentre le cantine sono al pianterreno. Accanto alle abitazioni si trova il fienile con la sottostante stalla, secondo una tipologia costruttiva tipica della valle.

Notizie tratte da https://www.comune.alberaligure.al.it/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui