A Cassano Spinola, il Sindaco nella giornata del 4 luglio, pubblicando sul sito del Comune, ha scritto alla cittadinanza a proposito di una data storica e del momento attuale. Una bella lettera, un bel segno di attaccamento al paese ed ai suoi abitanti.

Cari concittadini,

Volevo condividere alcune considerazioni che caratterizzano l’inizio di quest’estate, che probabilmente ci ricorderemo a lungo.
Abbiamo pensato ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie reduci da questi pesantissimi mesi di reclusione dovuti alla pandemia. Per tornare a vivere la socialità e recuperare l’abitudine al gioco e alla spensieratezza il Centro Estivo è stata per noi una priorità. Abbiamo voluto però poter dare l’opportunità a tutti di partecipare, rendendolo gratuito ai nostri cittadini, grazie al preziosissimo contributo della società Roquette Italia S.p.A.

Un’altra iniziativa volta alla ripresa della nostra socialità è sicuramente l’avvio delle serate del Blues di Gavazzana che vedrà il primo evento della stagione estiva il 6 luglio prossimo. Vi invito dunque a partecipare numerosi, anche come segno di riconoscimento e ringraziamento per l’impegno dell’organizzazione guidata da Roberto Ponzano.

Per concludere questo è un anno di importanti ricorrenze. Infatti, il 4 luglio del 2019 prendeva inizio con la cerimonia di presentazione delle squadre il Giro di Italia Femminile che aveva scelto Cassano Spinola come sede di partenza della competizione. Ricordo ancora il paese brulicante di sportivi, di compaesani entusiasti dell’evento. Ricordo che tutto ciò è stato reso possibile grazie all’impegno delle nostre associazioni locali, prima tra tutte l’A.S.D Costante Girardengo. Mi impegnerò a cercare di ripetere quest’esperienza.

Il 4 luglio 1952 invece, il Tour de France affrontava per la prima volta nella sua storia la scalata con arrivo all’Alpe d’Huez. Quel giorno il ciclista che portò per la prima volta in vetta la maglia gialla fu il nostro Sandrino Carrea, che arrivò tra i primi, frenando, in modo tale da passare per una manciata di secondi la maglia gialla al suo capitano Fausto Coppi.

Vi invito a riguardare la fotografia affissa in piazza – proveniente dall’archivio personale di Marco Carrea – che ritrae la mattina di quel giorno, dove si riconoscono, da sinistra verso destra: il campionissimo Fausto Coppi che indosserà la maglia gialla da quella sera fino a Parigi, un sorridente Fiorenzo Magni, detentore della maglia gialla fino al giorno prima e Sandrino Carrea, che quella sera, ceduta la maglia al suo capitano, dormirà sonni tranquilli.
In conclusione, nonostante il pieno rispetto delle regole di comportamento imposte dalle Autorità competenti, ribadisco il nostro impegno nel favorire altri momenti di convivialità e di intrattenimento che vi comunicheremo nel corso dei prossimi giorni.

Grazie e buona estate a tutti.

Il Sindaco Alessandro Busseti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui