Il quotidiano torinese LA STAMPA, nella sezione dedicata ad Alessandria e provincia, ha pubblicato oggi un pezzo che è un po’ lo specchio dei tempi, anche se non vorremmo mai. Titola così: “Riapre in convento la Mensa dei poveri”.

Il convento in questione è quello dei frati cappuccini di Tortona, dal lunedì al sabato compreso, la domenica poi i pasti sono distribuiti all’oratorio San Luigi di San Bernardino.

Siccome il convento era stato chiuso per Covid, questo servizio, oppure opportunità perchi non se lo può permettere, era stato trasferito in via Perosi dal 19 novembre. Ora, per così dire, torna alla normalità, soltanto che i richiedenti sono sempre di più.

In tutto questo tempo, da novembre fino a questi ultimi giorni, il servizio non si è interrotto, ma è proseguito grazie ad una rete di solidarietà.

In pratica, il Comune di Tortona, per mezzo dell’ufficio assistenza, faceva preparare una serie di sacchetti approntando il pasto e utilizzando la mensa comunale con i volontari della Casa di accoglienza che li distribuivano in via Perosi, affianco alla Caritas.

Un altro aiuto veniva anche dall’istituto Santa Chiara che forniva i pasti per tre giorni alla settimana.

Da ora in poi saranno nuovamente i frati a preparare i pasti con l’aiuto della Caritas, della Casa di accoglienza e di tanti cittadini che portano alimenti al convento, ma anche offerte utili per fare la spesa.

In aggiunta alla collaborazione dell’istituto Santa Chiara c’è anche il McDonald’s di Serravalle Scrivia tramite il Banco Alimentare.

Ciascuno appronta i pasti un giorno alla settimana, mentre i volontari della Casa di accoglienza si prendono cura della distribuzione che – dovendo operare in tempo di Covid – deve essere “take away”.

Mi colpisce una frase di Luca Simoni, operatore della Caritas, quando dice che quando termineranno tutti i supporti messi in campo, come il reddito di emergenza, il reddito di cittadinanza e i bonus, in quel momento ci sarà un’ondata importante, più di quella attuale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui