Lo scorso 14 gennaio, a Villalvernia, si è riunita nel Salone Comunale la prima assemblea del Consiglio Direttivo della Croce Verde Villalvernia. Erano presenti a partecipare gli undici consiglieri eletti durante l’elezione di sabato 9 gennaio 2021.

Così di seguito – in ordine alfabetico – i loro nomi: Astorino Carmine; Bisio Agostino; Cabella Martina; Ciamballi Valter; Chinello Manuel; Milanese Mattia; Modica Jonny; Negri Elisabetta; Ragni Bruno; Rosso Graziano; Simonelli Pier Luigi.

Va detto, a vantaggio del lettore, di come si sia arrivati sin qui. Con un’assemblea dei soci tenutasi in ottobre 2020 si era costituito un Comitato Tecnico che aveva nei sui compiti la definizione del perimetro dei soci in essere per poi procedere con un nuovo tesseramento entro il 31 dicembre.

Al termine del tesseramento la Croce Verde contava 239 soci in regola con il versamento della quota sociale. Da quel momento i poi non era più possibile accettare nuovi soci perché solo l’assemblea dei soci può decidere il periodo di tesseramento.

Il nuovo Consiglio della Croce Verde ha in dotazione alcuni mezzi, come due Doblò e due ambulanze.

All’interno del Consiglio Direttivo sono inoltre state definite le cariche con l’elezione a Presidente di Elisabetta Negri; vice Presidente, Valter Ciamballi; Segretario, Martina Cabella; Tesoriere, Carmine Astorino.

Elisabetta Negri, Presidente della Croce Verde di Villalvernia

Il neo Presidente, Elisabetta Negri, è originaria di Voghera ed è psicologa di professione. Fa parte dell’Associazione dal 2016, da quando ha frequentato un corso per diventare volontario della Croce Verde.

Dichiara che: «Il percorso di ripartenza sarà sicuramente impegnativo, ma confido nella partecipazione, nella volontà e nel supporto di tutti i cittadini del territorio di Villalvernia per ridare nuova vita alla Croce Verde e farla ritornare ad essere un punto di riferimento per tutta la comunità».

Va detto, giusto per dare un senso storico a questa Associazione, che occorre andare a ritroso fino alla data del 5 settembre 1974, momento in cui fu sottoscritto l’atto costitutivo della P.A. Croce Verde di Villalvernia. Fu proprio in allora che ci si preparava ad affrontare un impegno serio e gravoso, in un settore nel quale non è certo consentito scherzare. Furono necessari un grande coraggio e un notevole spirito di sacrificio da parte di tutti i soci fondatori per dar vita a quella realtà, allora nuovissima per il paese.

Tornando ai primordi non bisogna dimenticare ciò che ha rappresentato per l’Associazione il contributo di idee e di impegno di chi è stato fra i pionieri e di chi ne ha garantito la sopravvivenza e l’efficienza. Tanti i volontari che si sono succeduti negli anni a prestar servizio in questa Associazione.

Ora è il momento di ripartire!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui