Castellar Ponzano è frazione di Tortona, ma dista dalla città almeno una decina di chilometri. Mentre invece lo separa da Villalvernia il ponticello sul Rio Vaccaruzza.

Di recente il quotidiano La Stampa, nelle cronache della provincia di Alessandria, ha scritto che: …gli abitanti di Castellar Ponzano, frazione di Tortona che dista meno di un chilometro da Villalvernia, vorrebbero una pista ciclo-pedonale di collegamento con il più vicino centro abitato, al quale peraltro già fanno riferimento per molti servizi. L’idea è già stata sottoposta al Comune di Tortona. «È una proposta del sindaco di Villalvernia Franco Persi – dice il primo cittadino Federico Chiodi – che è piaciuta molto agli abitanti di Castellar Ponzano. In effetti è interessante, ma comporta un investimento importante. Il tratto di competenza di Villalvernia infatti è di circa 60 metri, mentre i rimanenti 700 metri sarebbero tutti a carico di Tortona e di conseguenza la realizzazione di una pista ciclo-pedonale del tipo proposto sarebbe molto più impegnativa per quanto ci compete. In ogni caso, come ho già detto agli abitanti di Castellar Ponzano, la prendiamo in considerazione per una progettazione futura».

Diciamo che è un buon modo per gli abitanti di Castellaro per avvicinarsi sempre più a Villalvernia, la pista ciclo-pedonale sarebbe un buon pretesto. Anche una buona comodità. In effetti, di fronte a tante grandi opere questa non sarebbe poi così male da realizzare. E’ chiaro che la città di Tortona dovrebbe metterci un po’ di più in quella che è la quota parte. Ma sarebbe anche un modo per iniziare a illudere maggiormente i castellaresi di un ulteriore avvicinamento a Villalvernia.

Considerando anche il fatto che ciclicamente viene la proposta dei frazionisti di avviare un referendum per unirsi a Villalvernia, quindi salutare Tortona. Il buon motivo risiede nel fatto che la vita dei castellaresi è tutta rivolta verso Villalvernia, molto vicina e più comoda da raggiungere in auto, in bici oppure a piedi, specialmente con una pista ciclo-pedonale.

Ora, va pur detto che il piccolo centro abitato della frazione di Castellar Ponzano ha una dimensione abitativa ridotta, ma ha molto terreno di superficie e ha anche i pozzi dell’acqua presso il torrente Scrivia. E’ poca cosa? Allora perché Tortona non aiuta a indire il referendum e lascia i castellaresi verso la più vicina Villalvernia?

Evidentemente, visto dal lato dei villalverniesi che governano il Comune, una frazione di Castellar Ponzano porta maggior ricchezza territoriale con una probabile disponibilità degli amministratori comunali ad investire a tal fine.

Vedremo se sarà soltanto una boutade estiva o qualcosa di più concreto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui