L’Associazione storico culturale serravallese Chieketè è nata nel novembre 2020, nei giorni del lockdown,  con l’ambizione di riscoprire la storia, le tradizioni, i valori ambientali e artistici di Serravalle e della Valle Scrivia. Per la sua attività ha utilizzato un sito internet – costruito come una vera e propria enciclopedia – e un canale youtube. In un anno di vita il sito ha raccolto quasi 900 articoli scritti da una rete formata da più di 60 autori e collaboratori.

Ora Chieketè inizia la propria attività pubblica, che intende sviluppare sempre più nei prossimi mesi, presentandosi in una veste inedita: quella di casa editrice Il cui logo è ispirato al ponte sulla Scrivia ed è stato ideato da Roberto Almagioni, uno dei fondatori dell’Associazione. Un progetto ambizioso, che prevede la stampa entro il 2022 di almeno tre titoli nella collana editoriale.

Il primo volume appena edito propone scritti mai stampati in volume di un autore che ha lasciato contributi fondamentali per la storia e la cultura di Serravalle Scrivia, Roberto Allegri. A lui è dedicata la Biblioteca Civica.

Dice Riccardo Lera, uno dei curatori del volume:

Roberto Allegri, per tutti Nene, è stato un personaggio poliedrico, difficile da descrivere in poche righe. È stato Avvocato per professione e storico per passione e per rigore degli studi. E poi poliglotta (conosceva molte lingue, tra cui il giapponese appreso da autodidatta!) e  appassionato della lingua serravallese e dei dialetti. Non bisogna poi dimenticare il suo impegno politico e sociale: fu Consigliere comunale a Novi Ligure, dirigente delle Acli e della Croce Rossa. Nene fu anche uomo curioso e  disponibile con il prossimo, molto attivo nel mondo del volontariato; lo si ricorda inoltre protagonista di molti dibattiti e presentazioni di libri. E infine, come dimenticare le sue battute di spirito sempre puntuali e intelligenti!

Scomparso nel 2004 Roberto Allegri, che fu per moltissimi anni Vicepresidente della Società storica novese,  ha scritto due volumi di storia dedicati a Serravalle, un vocabolario serravallese-italiano e moltissimi altri saggi e monografie. Ora esce, postuma, questa nuova pubblicazione.

Dice Robero Botta, l’altro curatore del volume:

È un libro per certi aspetti sorprendente. Si tratta di un corpus di scritti di cui si era persa memoria per più di cinquant’anni, ma che sono di grande importanza perché rappresentano il primo tentativo organico di ricostruzione della storia di Serravalle, poi risistemata e pubblicata da Allegri nel suo volume Serravalle nella storia. La vicenda di questa vera e propria scoperta archivistica la racconteremo sabato prossimo: si tratta di 31 articoli, apparsi sulle pagine di “Panorama di Novi” alla fine degli anni Sessanta, che ci consegnano in forma divulgativa una vera e propria storia di Serravalle (e della Valle Scrivia), dalle origini al Diciannovesimo secolo. Sono così importanti e corposi da comporre, nel loro insieme, un vero e proprio volume il quale, a noi pare, completa degnamente il lavoro storico che Nene dedicò a Serravalle”.

Il volume di Roberto AllegriPanorama storico di Serravalle (Chieketè, 2022) verrà presentato sabato 19 marzo a Serravalle Scrivia alle ore 17 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “Martiri della Benedicta”, in via San Rocco n. 1.

Parteciperanno i curatori, Roberto Botta e Riccardo Lera; introdurrà Walter Ansaldi. Organizzano l’Associazione storico culturale Chieketè, il Comune di Serravalle Scrivia e la Biblioteca “Roberto Allegri”, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Martiri della Benedicta”e con “Panorama di Novi”.

L’ingresso è libero sino a esaurimento dei posti disponibili. Sarà necessario essere in possesso di Green Pass rafforzato e di mascherina FFP2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui