Qualche giorno fa, più precisamente venerdì 29 aprile, presso il Museo Orsi di Tortona, c’è stata l’Anteprima della mostra su Ambiente Scrivia (che rimarrà aperta fino al 15 maggio) e la presentazione del libro fotografico con gli scatti di Franco Arcesati e Paolo Udina.

E’ stato un piacere partecipare, così come è un piacere scriverne qui in uno spazio che è fruibile alla lettura di chiunque. Senza filtri. E devo dire che appena entrato l’altra sera al Museo Orsi mi pareva che all’ignaro viandante potesse apparire una passerella in tempo di propaganda elettorale. Il Sindaco, il Presidente del Consiglio Comunale, il Senatore, l’Assessore della Provincia. Ma così non era. In realtà erano tutti affini al territorio tortonese. E va detto che altri completavano il corner delle personalità. E diversi sono stati gli interventi.

Il Sindaco di Tortona, Federico Chiodi

Per importanza del quadro cittadino riporto qui sotto le parole del Sindaco, Federico Chiodi, che ha esordito ringraziando Franco Arcesati e Paolo Udina, promotori dell’iniziativa, quindi ad esaltare l’iniziativa su Ambiente Scrivia: «Soprattutto la grande biodiversità, la grande quantità di specie animali presenti e devo dire mi fa piacere che siano concentrati proprio su quell’area a scoprire la bellezza naturale perché tutti i tortonesi sappiano della violenza che quell’area ha subìto da parte dell’uomo.

Franco Arcesati e Paolo Udina

Quell’area si è ripresa ed ha saputo ricrescere rigogliosa e bellissima. Questo dal punto di vista naturale. Certo poi ci vorrebbe un intervento dell’uomo, ma un intervento sano dell’uomo rispetto a quello precedente e qui entrano in gioco gli altri attori, prima di tutto – e ringrazio – il CAI e il FAI, il FAI giovani che insieme hanno voluto iniziare questo percorso con questa esposizione, devo ringraziare tantissimo tutti gli sponsor ben in vista sul pannello, prima fra tutti la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona. Tutti hanno voluto dare il loro contributo a seconda delle loro possibilità per questa iniziativa che non è solo una mostra fotografica, non è solo un percorso esperienziale per riscoprire il nostro Ambiente Scrivia, non è solo un magnifico libro fotografico , ma è proprio un progetto di rilancio di tutta quell’area. Noi a Tortona abbiamo due grandi polmoni verdi: il parco del Castello che viene manutenuto sempre grazie all’impegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona e il Parco dello Scrivia, che però spesso non è altrettanto considerato dai tortonesi. Spero intanto che questo progetto inizi a cambiare questo punto di vista.

Del libro fotografico posso dire che ho visto alcune foto in anteprima e mi è capitato di avere ospiti a Tortona persone che venivano da altre parti d’Italia, anche dall’estero, anche solo recentemente ho avuto imprenditori statunitensi, degli inglesi, due sindaci polacchi, abbiamo avuto degli svizzeri, molte persone da tutta Europa e oltre.

Quando mostravo loro le bellezze del nostro territorio, chiaramente il primato dell’enogastronomia, le nostre colline, il nostro patrimonio artistico, storico, culturale, poi facevo vedere qualcuna di queste foto di questi animali magnifici che sono presenti nel nostro territorio, ebbene rimanevano tutti sbalorditi.

Non avrebbero mai immaginato che in una piccola cittadina come Tortona ci fosse un polmone verde del genere con questa biodiversità. L’appello quindi è verso i tortonesi: riscopriamo insieme lo Scrivia, il secondo appello a tutti coloro che ne hanno la possibilità: aiutateci a rendere lo Scrivia più fruibile per tutti, più bello, più sano per poterlo regalare poi ai nostri figli, ai nostri nipoti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui