Il Cammino dei Ribelli

Un percorso di 130 km tra banditi e partigiani, contadini e camminatori Perché Ribelli ? Erano ribelli...

Novi Ligure ed il Polo Dolciario. Breve storia

Retrocedendo nella storia locale di molti anni, fino ad arrivare al 1° giugno del 1868 quando, Stefano e Francesco Pernigotti, rispettivamente padre...

Nella Casa Gotica ad Arquata Scrivia c’è la Mostra Permanente di Presepi e Diorami

Ad Arquata Scrivia è famosa e riconosciuta come “La casa gotica”, di proprietà del Comune e sita in Via Interiore al civico 31, d'angolo...

Il Borgo di Retorto, racchiude in sé la storia

Chissà quante volte ci siete già passati accanto. Chissà quante volte l'avete visitato durante le Giornate FAI. Un luogo incantevole, ricco...

I Luoghi del Cuore per i “novesi”

Ognuno ha il suo Luogo del Cuore. E ci mancherebbe pure! E' bene sapere che fino al 15...

L’anno che verrà…era un anno fa!

Siamo agli ultimi giorni, manca davvero poco, forse possiamo dire che contiamo le ore affinché finisca questo anno 2020. E vorremmo, un po' tutti, guardare avanti con un maggior senso di ottimismo, o almeno di speranza al 2021. Ma, facendo un passo indietro, voltando lo sguardo ad un anno fa, ricordate ancora quali erano le vostre speranze, le vostre aspettative, le vostre voglie di cambiare pagina? Ecco, vi lascio ad una lettura. Chissà se vi ritrovate in questo racconto scritto in prima persona.

Cosa vedere a Castelnuovo Scrivia

C'è la chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo: imponente costruzione romanica del XII secolo. Notevole il portale con leoni stilofori, lunetta e capitelli...

Oggi, 12 ottobre 2020, la GRAZIANO compie 80 anni

Ecco, oggi mi è piaciuto leggere un post su Facebook scritto da Marcella Graziano, figlia di Wilmer Graziano, colui che fu...

Una lapide interessante a Tortona, nella chiesa di S.Maria Canale (o “dei Canali”)

Una lapide interessante a Tortona, chiesa di S.Maria Canale (o "dei Canali"). In primo luogo, è una delle poche lapidi in lingua...

Domani, lunedì 21 dicembre, sarà il solstizio d’inverno, salutato dalla congiunzione tra Giove e...

Domani sarà il solstizio d'inverno, corrispondente al giorno più più buio dell'anno, da lì in poi le giornate iniziano ad essere più luminose. Questo avvenimento segna infatti il limite in cui è minima la durata delle ore diurne, mentre è massima quella delle ore notturne. Questo fenomeno, che si verifica ogni inverno è determinato dall’inclinazione dell’asse terrestre rispetto al piano di rivoluzione della Terra.