cof

A proposito di quel che vi illustrerò in foto ed andrò a parlarvi, trovo scritto così:

“Nella sua circoscrizione, a Vezzano, dove i Vettii ebbero una loro villa, fu edificata un’antica pieve, già documentata nel XII sec. Ad essa, nel XV, si sovrapporrà il celebre convento di cui sopravvivono alcune strutture ed il campanile romanico.”

oznor

Si trova sulla strada che, diritta prosegue verso Carezzano, svoltando invece a sinistra porta al paese di Paderna, in provincia di Alessandria.

Il complesso è un ex convento di origine quattrocentesca, inizialmente dei Frati Minori di San Francesco, poi passato ai Frati Francescani riformatori. Nei primi dell’Ottocento, Napoleone I soppresse gli ordini religiosi e pose fine anche alla vita conventuale. Sottoposto alla tutela del Ministero dei Beni Culturali, il restauro di questo suggestivo edificio rinascimentale è terminato nel 2002. Il recupero funzionale e turistico del complesso, la conservazione delle architetture conventuali e rurali originarie, gli alberi secolari e il “Frutteto dei Frati”, fanno dell’agriturismo (fu infatti trasformato in struttura ricettiva) un luogo unico per chi ama l’armonia di arte e natura, l’atmosfera rilassante dei boschi e dei vigneti.

oznor

Oggi è chiuso e sta andando in abbandono.

Ecco qui il Convento com’era